Emil Bergkvist con il prototipo elettrico Audi RS Q e-Tron

Audi, un motorsport da leggenda che guarda al futuro. Bolidi storici e grandi campioni al Festival dello Sport di Trento

  • condividi l'articolo

TRENTO - Passerella d’eccezione al Festival dello Sport di Trento per il glorioso mondo delle auto da corsa di Audi, una attività che - attingendo alla esperienza delle Auto Union degli Anni ‘30 - rappresenta non solo uno stimolo dalla sperimentazione e alla innovazione, ma è anche il migliore banco di prova per le soluzioni tecniche del futuro. Alla presenza dei campioni protagonisti dell’evoluzione sportiva Audi Allan McNish, Tom Kristensen, Dindo Capello ed Emil Bergkvist, la Casa dei Quattro Anelli ha portato al MUSE di Trento alcuni dei gioielli con cui sono state scritte pagine indelebili del motorsport quali l’ Audi Sport Quattro con cui la Casa di Ingolstadt ha conquistato quattro titoli - due piloti e due costruttori - nel Campionato del Mondo Rally,l’ Audi R18 e-Tron Quattro di Le Mans e l’avanguardistico prototipo elettrico con range extender Audi RS Q e-Tron che in gennaio ha corso alla Dakar.

Auto che raccontano come la trazione Quattro, il motore TFSI a iniezione diretta di benzina e ancora la tecnologia TDI a gasolio, best seller del brand diventata sempre più efficiente e performante grazie all’impegno nell’endurance, sono solo alcuni degli esempi di come Audi sviluppi soluzioni avanguardistiche nelle competizioni per poi destinarle alla produzione di serie. Un approccio condiviso dalla costruzione con materiali leggeri, dai gruppi ottici a Led, dai proiettori con tecnologia laser e da molteplici innovazioni che hanno dovuto dimostrare di essere all’altezza in gara prima di approdare alla strada. Audi, prima Casa automobilistica ad aver vinto la 24 Ore di Le Mans con un modello a propulsione ibrida, ora concentra la propria attenzione sulla tecnologia e-tron, favorendo il travaso di soluzioni hi-tech a vantaggio della nuova gamma full electric.

Nel 2023, Audi punterà alla vittoria assoluta alla Dakar, il rally raid più difficile al mondo, schierando al via la seconda generazione del prototipo elettrico Audi RS Q e-Tron, nel 2022 in grado di conquistare 4 vittorie e 10 podi di tappa al debutto assoluto in gara. La Dakar conferma l’approccio pionieristico Audi alle competizioni, in quanto teatro dell’introduzione della propulsione elettrica con range extender, una tecnologia mai utilizzata prima in un frangente tanto probante, in attesa del debutto in Formula 1, previsto nel 2026. Audi affronterà la massima serie dell’automobilismo sportivo con un propulsore hi-tech caratterizzato da un elevato livello di elettrificazione rispetto allo standard odierno e dall’utilizzo d’innovativi carburanti sostenibili. 

  • condividi l'articolo
Lunedì 26 Settembre 2022 - Ultimo aggiornamento: 28-09-2022 18:21 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti