Ucraina, Vettel: «F1 non deve correre in Russia, io non ci vado». E il Gp di Sochi viene cancellato

F1, cancellato il Gp di Russia a Sochi. Vettel: «Orribile quello che sta succedendo, sono choccato»

  • condividi l'articolo

«Non posso parlare a nome dell’associazione dei piloti di Formula 1, ma personalmente non voglio correre in Russia e la F1 non dovrebbe correrci. Tante persone stanno morendo per ragioni stupide». L’ex pilota della Ferrari, ora alla Aston Martin, Sebastian Vettel durante la conferenza stampa ai test F1 a Montmelò non ha usato giri di parole per esprimere la sua condanna all’invasione dell’Ucraina da parte della Russia: «È orribile quello che sta succedendo, sono scioccato. Per quanto mi riguarda la decisione l’ho già presa, a Sochi a settembre non correrò», ha detto il pilota tedesco.

E il suo appello non è caduto nel vuoto. La Formula 1 ha annunciato con un comunciato che il Gp è stato annullato. Non è l'unico provvedimento anti-guerra preso nel mondo dello sport. La Uefa ha infatti annunciato che la finale di Champions League non si terrà a San Pietroburgo, bensì a Parigi. 

Ucraina, la finale di Champions League si giocherà a Parigi: l'Uefa toglie l'evento alla Russia dopo l'inizio della guerra. Il Cremlino: «È una vergogna»

  • condividi l'articolo
Giovedì 24 Febbraio 2022 - Ultimo aggiornamento: 27-02-2022 18:32 | © RIPRODUZIONE RISERVATA