La nuova Audi FE 05 e-tron

FE, caccia alla corona Audi. Si delinea la stagione “5”: BMW e Nissan all’esordio, scende in pista Felipe Massa

di Nicola Desiderio
  • condividi l'articolo

ROMA - Tutto pronto (o quasi) per la stagione 5 di Formula E, la categoria motoristica ad emissioni zero che dal 2014 promuove la mobilità elettrica direttamente nei grandi centri urbani mettendo a confronto piloti e marchi di primissimo piano. Gli avversari da battere sono il francese Jean-Éric Vergne, laureatosi campione con ampio merito, e l’Audi che, dopo un avvio stentato, si è dimostrata la monoposto più veloce nella seconda parte raggiungendo il titolo per team e mettendo a segno addirittura due doppiette grazie ai suoi piloti, il campione della stagione 3, Lucas di Grassi, e Daniel Abt sotto la guida di un team principal d’eccezione: Allan McNish, scozzese dal temperamento caldo che ha appeso il casco al chiodo con tre edizioni della 24 Ore di Le Mans (1998, 2008 e 2013) in bacheca. La casa tedesca fornirà il suo powertrain anche alla Virgin Racing, orfana del partner tecnico DS che ha legato invece i suoi destini alla Techetaah.

Se il team di Charles Branson ha confermato al momento solo Sam Bird, quello sino-francese si è tenuti stretti sia André Lotterer (anche lui vincitore 3 volte a Le Mans) sia Vergne, detentore di un titolo che non è mondiale solo formalmente, ma lo è sicuramente nella sostanza visto che le gare si svolgono in 4 Continenti.

La nuova stagione saluterà l’arrivo ufficiale della BMW che, in collaborazione con il team Andretti, schiererà i piloti Alexander Sims e Antonio Felix da Costa. Altra esordiente è la Nissan, che prende il posto lasciato libero da Renault e avrà come pilota di punta Sébastien Buemi (campione della stagione 2 e fresco vincitore della 24 Ore di Le Mans con Toyota) supportato dall’esordiente Albon. Anche la Jaguar è andata sul sicuro tenendo con sé Nelson Piquet e Mitch Evans. L’altra squadra che ha ufficializzato i volanti è la Venturi che, allo svizzero Edoardo Mortara, affiancherà niente di meno ché Felipe Massa. Devono ancora scoprire le carte la Dragon Racing di Roger Penske, personaggio storico del motorismo sportivo americano, l’indiana Mahindra, la NIO e la HWA, emanazione della AMG e detentrice di ben 10 titoli nel DTM con oltre 180 vittorie.

Dovrebbe essere dunque proprio lei il team satellite che prepara il già annunciato arrivo della Mercedes in Formula E per il prossimo anno. Ulteriore indizio è il fatto che la HWA monterà il powertrain Venturi, azienda nel cui capitale ha fatto recentemente il proprio ingresso Susie Wolff, moglie del più famoso Toto, numero uno del team Mercedes di F1. Non sarà però solo la Stella l’unico ingresso della stagione 6: ci sarà infatti anche la Porsche, ma nulla si sa ancora sulle manovre di avvicinamento messe in campo dalla Cavallina di Stoccarda per arrivare pronta al debutto.

Con nomi di questo calibro la Formula E è sicuramente la categoria motoristica che raccoglie la partecipazione del maggior numero di costruttori ufficiali, evidentemente attratti dalla possibilità di mettere in vetrina la propria tecnologia nel campo della elettromobilità e di svilupparla attraverso le competizioni. Anche il calendario è cresciuto: 13 round invece di 12 con l’ingresso dell’E-Prix di Riad che darà il via alla stagione il prossimo 15 dicembre. L’altra novità è la gara nell’isola cinese di Sanya (23 marzo 2019) che precederà quella di Roma (13 aprile) mentre fa il suo ritorno in calendario il tracciato di Montecarlo (11 maggio 2019) ricavato come tutti gli altri su strade cittadine tranne che a Marrakesh e a Città Del Messico dove si corre, almeno in parte, su circuiti veri e propri.

Per la Svizzera – tornata nel 2018 ad ospitare una competizione motoristica dopo 64 anni – Zurigo dovrebbe prendere il posto di Berna, mentre rimane ancora da decidere dove si svolgerà il terzo appuntamento del calendario che, così come lo scorso anno, si chiuderà a New York con un doppio round (13-14 luglio).
 

  • condividi l'articolo
Domenica 7 Ottobre 2018 - Ultimo aggiornamento: 09-10-2018 10:00 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti