La Stelvio in versione B-Tech

Alfa Romeo Giulia & Stelvio B-Tech. Spazio alla tecnologia nelle esclusive serie speciali

di Cesare Cappa
  • condividi l'articolo
  • 5

MILANO - L’evoluzione tecnologica della gamma Alfa passa da B-Tech. Una denominazione che fissa nuovi parametri stilistici per Giulia e Stelvio, senza trascurare l’hi-tech e i sistemi di assistenza alla guida. Tre comparti distinti, sotto la medesima denominazione. Serie speciali che raccontano quali siano gli aggiornamenti più importanti che riguardano la famiglia Alfa Romeo.

Sia per la berlina che per il Suv vale l’inserto a V del trilobo frontale e le calotte degli specchietti nero lucido, i terminali di scarico e i badge posteriori bruniti. Completano la personalizzazione i cerchi specifici con coprimozzo monocromatico, di serie da 19” per Giulia e da 20” per Stelvio.

Il nero è il tratto distintivo delle versioni B-Tech, che sul Suv Alfa si palesa anche come inserto del paraurti posteriore e dei profili longitudinali sul tetto.

Giulia invece rilancia con un elemento che alimenta il suo lato più sportivo. Infatti su questo particolare allestimento sono disponibili il paraurti anteriore e posteriore della versione Veloce.

Dettagli che certamente amplificano l’appeal di entrambe le vetture, a cui si sommano le novità sul fronte tecnologico. Quelle che posizionano le due Alfa sullo stesso gradino della concorrenza tedesca.

Gli allestimenti B-Tech sono infatti comprensivi dell’Adaptive Cruise Control, del sistema infotainment AlfaConnect con schermo da 8,8"con navigatore ed integrazione smartphone Apple CarPlay e Android Auto, oltre alla radio DAB, ai proiettori anteriori Bi-xenon con lavafari e alla suite di applicazioni Alfa Connected Services. Che consente di visualizzare numerose informazioni da remoto, direttamente dal proprio telefonino.


 

  • condividi l'articolo
  • 5
Wednesday 19 September 2018 - Ultimo aggiornamento: 20-09-2018 15:49 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti