La Cupra Urban Rebel,

Cupra sogna in grande, raddoppiare vendite e ricavi nel 2022. Nel 2024 arrivano i Suv Terramar e Tavascan, l'anno dopo la UrbanRebel

di Mattia Eccheli
  • condividi l'articolo

TERRAMAR – Cupra, quattro anni dopo, sempre a Terramar, dove si trova il parabolico circuito di Formula 1 ormai in disuso e dove tutto era comicniato. Il dodicesimo marchio del gruppo Volkswagen, la visione spagnola concretizzata nel 2018 dall'allora Ceo Luca De Meo e dal suo braccio destro, Wayne Griffiths, che gli è poi subentrato, ha quintuplicato i ricavi, schizzati a 2,2 miliardi lo scorso anno. E per l'esercizio in corso l'obiettivo è ancora più ambizioso: «Vogliamo raddoppiare volumi, fatturato e numero dei concessionari», assicura il manager.

Il sogno diventato realtà ha un forte accento italiano anche per via di Antonino Labate, allora come oggi lo stratega di Cupra, un brand che punta a strappare clienti ai marchi non appartenenti al gruppo e anche a fare in modo che continuino ad essere giovani (l'età media è anche di 15 anni più bassa rispetto alla media), per aumentare il tasso di fidelizzazione. Non avendo (ancora) una storia vera e propria (la denominazione veniva impiegata prima per identificare i modelli ad alte prestazioni per le competizioni), Cupra può permettersi di crearla, osando anche nel design, oltre che nel marketing e nella scelta dei mercati. Il prossimo, ad esempio, sarà l'Australia. Ma è con l'arrivo, verso la fine del 2024, del Suv elettrico e coupè Tavascan che Griffiths immagina la vera globalizzazione del marchio.

All'inizio dello stesso anno Cupra lancerà l'ultimo dei propri modelli con un motore a combustione, il Suv plug-in Terramar da 4,5 metri di lunghezza accreditato di un'autonomia a zero emissioni attorno ai 100 chilometri. La completa elettrificazione avverrà con il 2030, quando in gamma ci sarà già da tempo una potenziale best seller, la UrbanRebel. Si tratta di una sinuosa vettura 100% elettrica da 403 centimetri di lunghezza che nella sua declinazione più potente offrirà addirittura 226 cavalli.

L'accelerazione da 0 a 100 all'ora di 6,9'' conferma quanto sia pepata e anche quanto Cupra intenda soddisfare la domanda di un certo tipo di pubblico che prima sarebbe stato liquidato come quello del “vorrei ma non posso”. L'originalità del marchio (anche nelle sue forme di comunicazione e nei suoi colori e nello loro sfumature), nato proprio con l'obiettivo di completare l'offerta inserendosi tra i brand generalisti e quelli premium, hanno conferito dignità all'operazione. La credibilità è stata attestata dal mercato: 80.000 Cupra consegnate lo scorso anno e 100.000 Formentor già immatricolate a livello globale. Sviluppata sulla piattaforma Meb del gruppo Volkswagen, la UrbanRebel sarà a trazione anteriore e avrà un'autonomia massima attorno ai 440 chilometri. La storia di Cupra, insomma, è appena cominciata.

  • condividi l'articolo
Mercoledì 22 Giugno 2022 - Ultimo aggiornamento: 24-06-2022 10:44 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti