In Marocco Monteiro (Honda) vince il Main Race e guida la classifica. Volvo si aggiudica la gara a squadre

di Mattia Eccheli
MARRAKECH – Il fine settimana inaugurale (dopo le prove generali di Monza) del FIA World Touring Car Championship (WTCC) si è chiuso all'insegna di Honda. Anche se in realtà si era aperto all'insegna di Volvo. La scuderia Polestar, che rappresenta il costruttore svedese, si era imposta per la prima volta nel Manufacturers Against the Clock, la gara a squadre contro il tempo introdotta la scorso stagione, per la verità non troppo emozionante con due soli team in corsa.

Le S60 Polestar TC1 di Néstor Girolami, Thed Björk e Nicky Catsburg avevano preceduto le tre Civic di Tiago Monteiro, Ryo Michigami e Norbert Michelisz. Volvo aveva così incamerato i primi 12 punti della stagione contro gli 8 della casa giapponese, che ha accusato poco più di 7 decimi di ritardo al traguardo.

Nell'Opening Race si è imposto Esteban Guerrieri, l'argentino del Compos Racing partito dalla prima fila, ma subito dietro Tom Coronel, entrambi al volante di Chevrolet Cruze e entrambi gratificati dal declassamento del debuttante Yann Ehrlacher, nipote del quattro volte iridato Yvan Muller, che aveva conquistato la Pole. Nel finale, Coronel è scivolato fino in settima posizione a causa di un problema all'impianto frenante ed al successivo errore. Guerrieri ha guadagnato senza problemi la bandiera a scacchi precedendo Thed Björk (Volvo) e Mehdi Bennani (Citroën). Con Nicky Catsburg, la Volvo ha ottenuto anche un importante quarto posto. Le due Honda di Norbert Michelisz e Tiago Monteiro sono arrivate quinta e sesta. Il figlio di Olivier Panis, Aurélien, (Honda Civic), si è classificato decimo.

Nel monotono Main Race Monteiro è partito davanti ed ha chiuso in testa precedendo Michelisz di 751 millesimi. Volvo, che ha abbandonato la “svedesità” con la quale si era impegnata la passata stagione, ha ottenuto un secondo podio con Nestore Girolami, staccato di poco più di 2 secondi. Il campione di casa, Bennani, si è piazzato quarto davanti a Catsburg, Chilton, Bjork e Coronel. Fra i piloti, Monterio è in testa con 43 punti davanti al compagno di squadra ungherese Michelisz (36) ed a Bennani con 32. Seguono poi quattro piloti con 25 punti: Guerrieri, Bjork, Catsburg e Girolami. Il secondo fine settimana di gare è in calendario a fine mese (28-30 aprile) in Italia, all'Autodromo Nazionale di Monza.
 
 


 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Domenica 9 Aprile 2017, 20:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Ci sono alcune priorità inderogabili che, soprattutto per il nostro Paese, dovrebbero essere degli autentici punti di riferimento. Vogliamo parlare delle riforme? O dell’evasione...
Ferrari Day, sul circuito Ricardo Tormo di Valencia va in scena la passione per il Cavallino
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RICOSTRUZIONE
Daniele Maver presidente di JaguarLandRover Italia taglia il nastro del'inaugurazione del
AMATRICE - Un fiore di primavera. Una gemma. Fra le tristi macerie di quello che fino...
LA CLASSIFICA
PARIGI – Non è per niente un bel primato quello che la Fondazione Vinci Autoroutes...
IL PROGETTO
Chase Carey, nuovo Ceo del circus dopo l'acquisto di Liberty Media
BERLINO - Il nuovo capo della Formula Uno, Chase Carey, sta cercando di inserire nel calendario del...
DIVERTENTE
La Mini Challenge
MILANO - Parte da Imola l'avventura del Mini Challenge 2017. È Il sesto appuntamento...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 CORRIERE ADRIATICO - C.F. e P.I. 00246630420